Chi siamo

Ad uno sguardo di distanza da Firenze, La Sosta del Gusto è un ristorante ricavato da un edificio medievale che rievoca la gloriosa storia della famiglia Pazzi, proprietaria in passato dell’adiacente Castello del Trebbio.

All’esterno tre location distinte – l’ampia Terrazza con affaccio direttamente sulle vigne, il Giardino degli Ulivi e il Loggiatino delle Rose – ne fanno l’ambiente ideale per evadere dalla città.
All’interno, le caratteristiche volte a botte avvolgono tutto in un’atmosfera senza eguali.

Il risultato è una piacevole ed elegante cornice, ideale per trascorrere una giornata indimenticabile con amici, parenti e colleghi.

La Sosta del Gusto è di proprietà della Famiglia Casadei e fa parte di un progetto volto a sostenere l’eccellenza del territorio.

Da più di 30 anni Anna e Stefano Casadei mandano avanti il Castello del Trebbio, azienda vitivinicola e agricola che ospita il ristorante La Sosta del Gusto.

In questi anni hanno costruito altre realtà vitivinicole – la Tenuta Casadei a Suvereto e Olianas in Sardegna – spinti dalla voglia di ricreare dei veri e propri organismi agricoli in grado di raccontare il territorio, non solo attraverso la propria produzione vinicola.

Lo hanno fatto condividendo un’etica sostenibile che loro stessi hanno definito Biointegrale® che opera in campo agricolo attraverso l’utilizzo di pratiche biodinamiche, in campo energetico attraverso l’utilizzo di energie rinnovabili, in campo architettonico con il recupero conservativo degli immobili e, in campo sociale, attraverso il coinvolgimento di manodopera e realtà locali per creare sinergie che parlano di tradizione e di territori.

È proprio da questa mission che Elena, Laura e Lorenzo Casadei, figli di Anna e Stefano, hanno deciso di allargare il progetto dei genitori al ristorante La Sosta del Gusto.

La Sosta del Gusto è di proprietà della Famiglia Casadei e fa parte di un progetto volto a sostenere l’eccellenza del territorio.

Da più di 30 anni Anna e Stefano Casadei mandano avanti il Castello del Trebbio, azienda vitivinicola e agricola che ospita il ristorante La Sosta del Gusto.

In questi anni hanno costruito altre realtà vitivinicole – la Tenuta Casadei a Suvereto e Olianas in Sardegna – spinti dalla voglia di ricreare dei veri e propri organismi agricoli in grado di raccontare il territorio, non solo attraverso la propria produzione vinicola.

Lo hanno fatto condividendo un’etica sostenibile che loro stessi hanno definito Biointegrale® che opera in campo agricolo attraverso l’utilizzo di pratiche biodinamiche, in campo energetico attraverso l’utilizzo di energie rinnovabili, in campo architettonico con il recupero conservativo degli immobili e, in campo sociale, attraverso il coinvolgimento di manodopera e realtà locali per creare sinergie che parlano di tradizione e di territori.

È proprio da questa mission che Elena, Laura e Lorenzo Casadei, figli di Anna e Stefano, hanno deciso di allargare il progetto dei genitori al ristorante La Sosta del Gusto.

La Sosta del Gusto, non a caso, si caratterizza proprio per l’attenta scelta degli ingredienti sul territorio e per una carta dei vini che trova la sua costante nell’anfora di terracotta come legame con la più antica tradizione di fare vino, oggi riutilizzata in chiave moderna.

Vini in anfora, olio extravergine di oliva, zafferano, miele, farro e grani originari sono solo alcuni dei prodotti forniti dal Castello del Trebbio, Casadei e Olianas, assieme a materia prima di qualità selezionata tra fornitori di fiducia che con i proprietari condividono la voglia di raccontare l’eccellenza della cucina etica abbinata ai vini del territorio.

La Sosta del Gusto, non a caso, si caratterizza proprio per l’attenta scelta degli ingredienti sul territorio e per una carta dei vini che trova la sua costante nell’anfora di terracotta come legame con la più antica tradizione di fare vino, oggi riutilizzata in chiave moderna.

Vini in anfora, olio extravergine di oliva, zafferano, miele, farro e grani originari sono solo alcuni dei prodotti forniti dal Castello del Trebbio, Casadei e Olianas, assieme a materia prima di qualità selezionata tra fornitori di fiducia che con i proprietari condividono la voglia di raccontare l’eccellenza della cucina etica abbinata ai vini del territorio.